AdA - Archeologi dell'Aria
Associazione di Promozione Sociale - Centro Multiculturale G.Rodari - Ambrogio (Ferrara)

Archeologi dell'Aria

Archeologi dell'Aria è una Associazione NO PROFIT e APARTITICA formata da VOLONTARI che utilizzano il proprio tempo libero, nella ricerca degli aerei abbattuti durante la Seconda Guerra Mondiale. La sede è a Ambrogio, una frazione di Copparo (Ferrara)


"Archeologi dell'Aria" is a NON PROFIT association is nonpartisan formed by VOLUNTEERS who use their free time, in search of the planes and the pilots shot down during the Second World War.

The headquarters is in Ambrogio, a small town near Copparo (Ferrara) Italy

Il frutto delle nostre ricerche più importanti e impegnative:

A-20 Boston V - BZ590 del 18° Squadron della Royal Air Force

Copparo (Fe) 21 aprile 1945

Il 21 aprile 1945, alle 20:54, decolla dall'aeroporto di Forlì, il bombardiere medio A-20 Boston V - BZ590 del 18° Squadron della Royal Air Force (RAF) L'obiettivo della missione è una ricognizione armata in località
Taglio di Po (RO) proseguendo successivamente in direzione Ferrara lungo la "Po Valley".
Una contraerea tedesca piazzata lungo gli argini del grande fiume localizza il bimotore e lo abbatte.
L'equipaggio formato da tre inglesi e un australiano, poco più che ventenni, muore nello schianto e risulta disperso in azione (Missing In Action - MIA) Nessuno si occupa del caso.
Nasce la leggenda del "Pippo di Copparo".
Dopo alcuni sondaggi, grazie alle preziose testimonianze locali, l'associazione Archeologi dell'Aria, individua il punto esatto del crash nelle campagne ferraresi tra Copparo e Saletta e grazie al ritrovamento di un orologio il numero di matricola militare del proprietario (John Penboss Hunt 433038) viene identificato l'intero equipaggio.

Il 23 luglio 2011 con la collaborazione del Museo della Seconda Guerra Mondiale di Felonica (Mn) che custodisce una parte dei reperti, vengono recuperati i resti dei 4 aviatori e i rottami del velivolo.
Con la collaborazione dell'Ambasciata Inglese e Australiana di Roma, il 18 luglio 2013, l'equipaggio del "Pippo" viene sepolto con gli onori militari nel Cimitero Militare del Commonwhealth di Padova.    

                     Clicca QUI per approfindire la stroria del recupero del "pippo di Copparo"

A-20 Boston V - BZ590 belonging to the 18th Royal Air Force Squadron

Copparo, Italy April 21, 1945

On April 21 1945, at 8:54 pm, the medium bomber A-20 Boston V - BZ590 of the 18th RAF Squadron takes off from Forlì airfield. Its mission objective is an armed recon of the skies above Taglio di Po, proceeding to Ferrara, in the Po Valley.

A German flak battery, placed on the banks of the river spotted the plane and shot it down.

The crew members, three young Englishmen and an Australian in their twenties died in the crash and they are subsequently declared MIA. Nobody will ever investigate further.

The legend of the "Pippo of Copparo" is born.

After several surveys, thanks to the precious witnesses, the association Archeologi dell'Aria locates the crash site in the countryside near Ferrara, between Copparo and Saletta.

The finding of a crewmember watch, with his own serial number, John Pemboss Hunt 433038, allows the team to identify the whole crew.

On July 23 2011 with the collaboration of the WWII Museum of Felonica, which owns a part of the relics, the four crewmen and the plane wreckage are found.

Om July 18 2013 with the collaboration of the British and Australian Embassies in Rome, the "Pippo" crewmembers are buried with full military honors in the Commonwealth Military Cemetery, in Padova.

Click HERE to find out more about the recovery of the Pippo of Copparo


Tenente Robert McIntosh

Santa Cristina (RM) 12 maggio 1944.

Il 12 maggio 1944, dall'aeroporto di Foggia, partono per una missione nel Nord Italia, una formazione di P-38 Lightning del 15° Air Force,
1sFighter Group USAAF (Us Army Air Force)
Durante il ritorno dalla missione, che prevedeva attacchi ad aeroporti emiliani, viene perso il contatto radio con il Tenente McIntosh.
Di lui non si seppe più nulla...
12 Agosto 2013
Il team Archeologi dell'Aria, con la collaborazione dell'associazione Aerei Perduti, localizza un aereo abbattuto in prossimità di una collina riminese, in località Santa Cristina. Durante il sondaggio viene
recuperato un frammento con un numero seriale che porta all'identificazione del velivolo di McIntosh.
L'identificazione dei resti di McIntosh, avviene grazie alla collaborazione di un'agenzia americana del Pentagono con cui collaboriamo da anni, il DPAA (Defense POW/MIA Accounting Agency)
Il Tenente Robert McIntosh viene riportato a casa e seppellito il 12 agosto 2016 nel cimitero di Tipton, Indiana, il suo paese natìo. 
                        Clicca QUI per approfondire la storia del recupero di Robert Mc Intosh


Lieutenant Robert McIntosh

Santa Cristina, Rimini May 1944

On May 12 1944, a formation of P-38 Lightning of the 15th Air Force 1st USAAF Fighter Group takes off from Foggia Airfield. On the way back from the attack mission to airfields in Emilia the radio contact with Lieutenant McIntosh is lost.

On August 12 2013 the Archeologi dell'Aria team in a collaboration with the association Aerei Perduti locates the wreckage of a downed plane on the side of a hill near Rimini, in Santa Cristina. In the following survey a serial number is recovered, allowing the identification of the plane of Lieutenant McIntosh.

The identification of the remains of Lt. McIntosh is made possible with the collaboration of the DPAA.

Lt. Robert McIntosh is finally buried in his hometown of Tipton, IN on August 12 2016.  Click HERE to find out more about the recovery of the Lieutenant Robert McIntosh



Capitano Arthur Halfpapp

Guarda di Ro Ferrarese (Fe) 24 aprile 1945.

Una formazione di 3 caccia bombardieri P-47D Thunderbolt del 79th Fighter Group (Us Army Air Force) partiti dalla base di Cesenatico, intercetta lungo l'argine del Po, tra Ro e Guarda Ferrarese, un convoglio di mezzi militari tedeschi. Al comando della formazione c'è l'esperto Capitano Arthur Halfpapp, 24 anni, con ben 103 missioni all'attivo.
Inizia la manovra di attacco ma durante una virata, esponendosi al fuoco tedesco, Halfpapp viene colpito senza avere la possibilità di lanciarsi. L'impatto nel terreno della campagna di Guarda è violentissimo.
L'aereo esplode in una miriade di frammenti e fiamme e il corpo del pilota, dilaniato, rimane per 70 anni tra i rottami ad una profondità di circa 4 metri. Viene lasciato lì... Solo i civili locali si preoccupano di andare a raccogliere i preziosi frammenti di alluminio da riutilizzare o il paracadute per fare camicie o vestaglie in seta purissima.
Il Capitano Arthur Halfpapp viene dichiarato "MIA" (Missing In Action) Disperso in azione.
Maggio 2014
L'Associazione Archeologi dell'Aria, grazie alla testimonianza locale, individua il punto esatto del crash.
4 ottobre 2014
Con la collaborazione del Comune di Ro e il Museo della Seconda Guerra Mondiale di Felonica (Mn) dove espone una parte dei reperti, vengono recuperati i resti di Halfapp e i rottami del suo velivolo.
13 aprile 2016
Il Capitano Arthur Halfpapp viene seppellito a Indiantown Gap National Cemetery, Annville, in Pennsylvania, USA.                                           Clicca QUI per approfondire la storia del recupero di Halfpapp.

 

Captain Arthur Halfpapp

Guardia di Ro Ferrarese, Ferrara April 24 1945

A formation of three P-47D Thunderbolts belonging to the 79th USAAF Fighter Group, after taking off from Cesenatico Airfield, intercepts a German flak column on the banks of the Po, between Ro and Guarda Ferrarese. Leading the formation is the veteran Captain Arthur Halfpapp, 24, at his 104th mission. He begins the attack maneuver, but rolling in he exposes himself to heavy flak fire from the ground. Halfpapp gets it with no chance to bail out. The crash is violent. The plane explodes in flames in a myriad of parts. The pilot's body lies down under the wreckage at the depth of 14 feet. For 70 years. The local civilians collect the precious pieces of aluminum and the chute made of pure silk, to use it to make shirts.

Captain Arthur Halfpapp is declared MIA.

May 2014

The association, thanks to the witnesses locates the crash site.

October 4 2014

With the collaboration of the Municipality of Ro and the WWII Museum of Felonica, the remains of Halfpapp and his plane are recovered. The plane parts now belong to the museum.

April 13 2016

Captain Arthur Halfpapp is laid to rest in the Indiantown Gap National Cemetery in Annville, PA. Click HERE to find out more about the recovery of the Captain Halfpapp

Tenente Lorenz Hintz

Bagnarola di Budrio (Bo) 21 aprile 1945:

I tedeschi stanno difendendo le retrovie del loro esercito per coprire la ritirata verso il nord Italia. Gli Alleati, americani in testa, sentendo vicina la sconfitta dell'Asse, decidono di intensificare le attività su questa parte dell'Emilia Romagna, poco fuori Bologna. Protagonisti sono i cacciabombardieri P-47, decollati dal vicino campo di Cesenatico, pilotati per lo più, da giovani aviatori. Tra questi si trova anche il ventiseienne tenente Loren Hintz, ufficiale appartenente al 79 Gruppo caccia dell'USAAF, ai comandi del suo fiammante P-47D Thunderbolt "Gow Job".
Hintz, quel giorno, era gregario di una formazione di 12 P-47D armati di razzi, bombe e ordigni incendiari, con il compito di colpire concentrazioni di truppe nemiche che stazionavano nei pressi
del capoluogo emiliano.
Il nostro pilota si trovava nelle retrovie della formazione, quindi, durante il bombardamento, non poteva contare sul prezioso effetto sorpresa di cui godevano i primi elementi: infatti viene preso di mira dall'artiglieria contraerea nemica e facilmente abbattuto.
Bagnarola di Budrio, 23 luglio 2016: Archeologi dell'Aria, con la collaborazione del ricercatore Giampiero Fabbri, recupera i resti del P-47 Thunderbolt  e del suo pilota: il tenente Loren Hintz.

Le esequie ufficiali sono previste per settembre del 2017 presso il cimitero militare americano di Firenze.                                                       Clicca QUI per approfondire la storia del recupero del Ten. Hintz

Lieutenant Loren Hintz

Bagnarola di Budrio, April 21 1945

The German forces are protecting the rear retreating to Northern Italy. Allied forces, led by the Americans, seeing the end of the war approaching intensify the activity on the Eastern part of Emilia, near Bologna. P-47D Thunderbolts belonging to the 79th USAAF Fighter Group taking off from Cesenatico Airfield are mostly piloted by young pilots. Among them, there is the 26 years old Lt. Loren Hintz, piloting his plane nicknamed "Gow Job". Lt. Hintz on that day was flying in a formation of 12 P-47Ds equipped with rockets, bombs and fire bombs in order to attack the German troops stationing near Bologna. Lt. Hintz was at the rear-end of the formation. After the surprise effect ended, he was easily shot down by the reacting German flak.

Bagnarola di Budrio, July 23 2016

The Archeologi dell'Aria, in collaboration with the scholar Giampiero Fabbri, recovers the remains of Lt. Loren Hintz and his plane.

Lt. Hintz will be laid to rest in the American Military Cemetery in Florence in September 2017. Click HERE to find out more about the recovery of the Lieutenant Hintz

Vuoi aiutarci con una donazione?

Want to help us with a donation?